COWBOY

Cheese-industry waste to added-value compounds and bio-materials: an integrated biorefinery è un progetto finanziato dalla Fondazione Cariplo nel contesto del Bando per la Ricerca integrata sulle Biotecnologie industriali e sulla Bioeconomia e coordinato dall'Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali (DISAA), in collaborazione con Politecnico di Milano e Consorzio Italbiotec.

Il processo di produzione del formaggio determina una gran quantità di scarti, principalmente siero di latte, di cui solo una minima parte viene utilizzata, il resto deve essere smaltito con costi non indifferenti in quanto inquinante per il suolo: quello del siero del latte è ad oggi un problema sia per le aziende sia per l’ambiente. Il progetto CoWBoy propone un approccio innovativo per trasformare questo sottoprodotto in una risorsa per le imprese: trasformare il siero di latte, con impianti di digestione anaerobica, in molecole ad alto valore aggiunto e biopolimeri (dimetil-etere, poli-idrossi-alcanoati, PHA, e fertilizzanti organici).

Questo viene integrato con un approccio di bioraffineria “zero-waste” sfruttando al massimo i sottoprodotti della filiera in modo da produrre un doppio vantaggio: economico e contemporaneamente ambientale, in quanto i rifiuti di oggi, da smaltire con costi non indifferenti, daranno invece origine a prodotti di valoreCoWBoy vuole inoltre analizzare questo comparto produttivo in Lombardia e pianura Padana, il suo dimensionamento e la sua capacità produttiva: così da capire le reali potenzialità che il progetto può avere sul nostro territorio.

15/01/2016
Appuntamento al buio con la scienza
Speed date, web, teatro o scuola: sono molteplici i luoghi dove oggi i ricercatori si fanno incontrare. Luoghi ben diversi dai laboratori perché il messaggio scientifico non deve essere di nicchia.
Anche Cowboy partecipa alle attività di comunicazione e divulgazione organizzate da Fondazione Cariplo in collaborazione con il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. Occasione preziosa per coinvolgere adulti, studenti e bambini in un percorso di informazione e formazione sulle opportunità offerte dalle biotecnologie "Green" a supporto dell'innovazione, della competitività del settore agroindustriale e della sostenibilità ambientale dei nuovi processi produttivi.